2021 OMC – Med Energy Conference and Exhibition a Ravenna (Italy)

Isolfin parteciperà come espositore al 2021 OMC – Med Energy Conference and Exhibition a Ravenna dal 28/30 settembre.

È un evento chiave per Isolfin che ha da sempre creduto nel potenziale e nelle risorse del mercato dell’energia del Mediterraneo. Isolfin è nata nel Mediterraneo e nel Mediterraneo è cresciuta fino ad espandersi internazionalmente e diventare un player globale. Ma qui è dove siamo partiti e lavoriamo per fare crescere il Mediterraneo.

Visitate il nostro stand 1603 a Ravenna il prossimo settembre 28-30.

Med Energy Conference

60 anni di ISOLFIN. I progetti che hanno fatto la storia. Anni 60, la costruzione del centro chimico ANIC (Ravenna)

60 anni di ISOLFIN. I progetti che hanno fatto la storia.

Anni 60. Costruzione del centro chimico ANIC (Ravenna)

La casa dei polimeri (Ravenna) dove la plastica ha mosso i primi passi in Italia

Ravenna. Luogo di pescatori e contadini che racchiudeva negli anni ’50 una nuova ricchezza ancora da valorizzare: il metano.

Questa ricchezza ha portato alla costruzione del “Gigante di Ravenna”, uno dei più grandi impianti chimici d’Europa che Enrico Mattei, primo Presidente dell’ENI (Ente Nazionale Idrocarburi) ideò affidandolo all’ANIC sotto la direzione di capaci ingegneri.

Il Complesso Petrolchimico utilizzava il gas metano rinvenuto dall’AGIP nella Pianura Padana e al largo di Ravenna, gas che per la prima volta fu impiegato come materia prima per la fabbricazione di prodotti chimici. Le attività erano frenetiche poiché la fabbrica sorgeva su un terreno acquitrinoso dove si rendeva problematico ogni spostamento ma l’obiettivo era di iniziare le produzioni base entro la fine dell’anno in cui dovevano essere pronti tutti i servizi, aria, metano, vapore e tanti altri, compresi ovviamente gli impianti della gomma e dei concimi, all’opera più di 5.000 persone altamente specializzate nei diversi campi. La costruzione di tutto il Complesso fu realizzata nel giro di due anni sorprendendo il mondo industriale italiano e straniero.

Ravenna era cambiata. Adesso era la culla di un poderoso insediamento petrolchimico moderno basato sul metano scoperto in mare e nell’entroterra. Il “miracolo” italiano degli anni Cinquanta con il record della prima produzione di gomma sintetica SBR fredda in Europa, oltre a quella dei fertilizzanti e di altri prodotti chimici era stato raggiunto.

In tutto ciò Isolfin si è occupata dei lavori di isolamento degli impianti di Ravenna e, nel corso degli anni successivi, è diventata un punto di riferimento della zona della Romagna.

ISOLFIN ospita la visita della delegazione dell’ambasciata indonesiana

Lugano, 6 settembre 2021 – Nella giornata di sabato 4 Settembre 2021 la delegazione della Ambasciata Indonesiana di Berna, rappresentata dall’Ambasciatore Muliaman Hadad e la moglie, la Sig.ra Mia Rachel, il Sig. Desrial Anwar del Dipartimento della Economia e il Sig. Francis Wanandi, Direttore della Camera di Commercio Indonesiana per la Svizzera, hanno visitato la sede della società Isolfin Holding SA, in Via Curti 19 a Lugano, e il Dott. Marco Nori, amministratore delegato di Isolfin e sostenitore delle relazioni tra Svizzera e Indonesia da diverso tempo. Marco Nori aveva in precedenza avuto anche l’occasione di intervistare l’Ambasciatore per commentare i risultati del referendum sul nuovo accordo commerciale fra Svizzera e Indonesia.

Dopo aver pranzato presso il ristorante Ciani, la delegazione ha visitato la sede di CH TRADING SA e i Sig.ri Andrea D’Elia e Dario Puccinelli e discusso delle attività di import ed export che legano i due paesi a fronte della prossima entrata in vigore dell’accordo commerciale votato a Marzo 2021.

 

FOTO 1

Ambasciatore Muliaman Hadad e Marco Nori (in centro)

Francis Wanandi

Andrea D’Elia

Dario Puccinelli

Mia Rachel

 

FOTO 2

Mr. Francis Wanandi e Marco Nori

 

Per informazioni contattare l’ufficio stampa di ISOLFIN: press@isolfin.com.

 

About ISOLFIN:

ISOLFIN è un’azienda leader nel settore dei servizi per i principali gruppi globali di petrolchimica, costruzione navale ed energia e fornisce in una piattaforma completa tutte le attività che vanno dalla progettazione alla costruzione e alla manutenzione di impianti nel mercato Oil&Gas, energie alternative e rinnovabili, petrochimico, navale e servizi EPC (Engineering, Procurement, Construction/Fabrication). Opera in Europa, Medio Oriente, Asia e Africa con sedi in più di 10 paesi, impegnandosi a garantire la sostenibilità ambientale e sociale delle sue attività.

ISOLFIN Russia, siglati due contratti

Roma, 20 maggio 2021 – ISOLFIN, azienda leader nel settore dei servizi per i principali gruppi di petrolchimica, costruzione navale e progetti EPC, annuncia che la sua filiale ISOLFIN Russia LLC ha recentemente siglato due contratti per servizi di isolamento e attività meccaniche di impianti energetici.

Il primo contratto prevede, per il cliente Saipem, attività di lavoro di verniciatura e isolamento ignifugo delle strutture della raffineria Gazpromneft di Mosca.

Il secondo contratto prevede attività in subappalto dal cliente Saren B.V. presso gli stabilimenti di Kaliningrad. Le attività includono la supervisione, montaggio e saldatura di strutture nel contesto dell’Arctic LNG 2 Project che si sviluppa in Siberia per l’estrazione di gas naturale liquefatto (LNG). Saren B.V. è una partnership fra Saipem S.p.A. e OOO Renaissance Heavy Industries per il progetto Arctic LNG 2.

Fondata nel luglio del 2020, ISOLFIN Russia si propone di intercettare le opportunità del mercato dell’energia in Russia con una struttura che sia pronta, reattiva e integrata nel tessuto economico del paese. ISOLFIN Russia è membro di Confindustria Russia – l’associazione degli industriali italiani in Russia – che rappresenta gli interessi delle aziende italiane e sviluppa le relazioni tra le istituzioni italiane e quelle russe.

 

Per informazioni contattare l’ufficio stampa di ISOLFIN: press@isolfin.com.

About ISOLFIN:

ISOLFIN è un’azienda leader nel settore dei servizi per i principali gruppi globali di petrolchimica, costruzione navale ed energia e fornisce in una piattaforma completa tutte le attività che vanno dalla progettazione alla costruzione e alla manutenzione di impianti nel mercato Oil&Gas, energie alternative e rinnovabili, petrochimico, navale e servizi EPC (Engineering, Procurement, Construction/Fabrication). Opera in Europa, Medio Oriente, Asia e Africa con sedi in più di 10 paesi, impegnandosi a garantire la sostenibilità ambientale e sociale delle sue attività.

 

ISOLFIN celebra i 60 anni di attività

Roma, 20 aprile 2021 – ISOLFIN, azienda leader nel settore dei servizi per i principali gruppi di petrolchimica, costruzione navale ed energia, celebra i 60 anni di attività.

 

Fondata nel 1961 a Genova dall’imprenditore Sergio Galli, ISOLFIN è stata per 60 anni, con i suoi servizi specializzati nelle attività di bonifica, nell’allestimento di ponteggi metallici industriali, nelle coibentazioni termiche, acustiche e tagliafuoco, nella sabbiatura, verniciatura, fireproofing, sanitizzazione e facility management, un punto di riferimento per i grandi gruppi petrolchimici, energetici e navali di tutto il mondo.

 

Da allora, ISOLFIN ha ulteriormente ampliato i propri settori di intervento e sotto la guida dell’attuale amministratore delegato Marco Nori, ha completato la gamma dei servizi fino a diventare un provider a 360° di tutte le attività che vanno dalla progettazione alla costruzione e alla manutenzione di un impianto energetico, petrochimico o di costruzione navale. Oggi ISOLFIN opera in Europa, Medio Oriente, Asia e Africa con sedi in 10 paesi, facendone un’azienda protagonista a livello globale.

 

ISOLFIN conta 350 dipendenti in Italia, circa 700 in tutto il mondo, e 59 milioni di fatturato in Italia. Tra i suoi clienti si contano grandi gruppi globali come Fincantieri, EDF, Royal Caribbean, Carnival Cruise, Costa Crociere, Poste Italiane, Saras, Enipower, Enel, Chantiers de l’Atlantique, Total, Saudi Aramco, Saipem, Tecnimont, VARD, Exxon, EDF, NCOC, Eni, e molti altri.

 

ISOLFIN ha da tempo intrapreso una politica di green migration e di sostenibilità sociale ed è membro di associazioni come Cisambiente e Inclusive Capitalism che testimoniano il suo impegno concreto in azioni che proteggano l’ambiente e le persone coinvolte nelle sue attività.

 

L’amministratore delegato di ISOLFIN, Marco Nori, ha dichiarato: “ISOLFIN compie 60 anni, e sono 60 anni nei quali ha marcato la storia d’Italia e delle sue grandi opere.
Siamo diversi da come siamo nati: da una dimensione nazionale siamo diventati un punto di riferimento globale con sedi chiave all’estero, abbiamo una gamma di servizi completa e diversificata, ed eppure abbiamo lo stesso entusiasmo del Miracolo Italiano nel quale siamo nati, quella passione per il nostro lavoro che ci fa crescere e imparare ogni giorno.
Un grazie speciale a tutta la squadra che ha reso ISOLFIN quello che è oggi in Italia e nel mondo. Questi sono i suoi primi 60 anni, perché il futuro che ci aspetta è lungo e pieno di soddisfazioni.”

 

Il 2021 di ISOLFIN sarà segnato da attività che ripercorreranno la storia dell’azienda e delle grandi opere che ha firmato nel passato e nel presente, fino all’evento finale che si terrà nel febbraio 2022 all’Expo di Dubai nel padiglione italiano.

 

Da 60 anni, dove c’è energia, c’è ISOLFIN.

 

Per informazioni contattare l’ufficio stampa di ISOLFIN: press@isolfin.com o tel. 347 2417300.

 

ISOLFIN SPA, Piazza San Bernardo 106, 00187 Roma, Italy

 

 

Marco Nori, ISOLFIN CEO

ISOLFIN ha acquisito da Renco S.p.A. un contratto di subappalto per l’installazione di piping e apparecchiature della stazione di compressione gas Everdrup Process Plant

Roma, 22 aprile 2021 – ISOLFIN, azienda leader nel settore dei servizi per i principali gruppi di petrolchimica, costruzione navale ed energia, annuncia di avere acquisito un contratto di subappalto da RENCO DENMARK FILIAL OF RENCO SPA ITALY per l’installazione di piping e apparecchiature (“Piping and Equipment Installation and Erection Works”) della stazione di compressione gas Everdup Process Plant facente parte del progetto Baltic Pipe in Danimarca.

Il Baltic Pipe è un progetto strategico infrastrutturale che ha l’obiettivo di creare un nuovo corridoio di approvvigionamento di gas nel mercato europeo. Operativo nell’ottobre 2022, il Baltic Pipe è lungo 900km per un costo totale di 1,88 miliardi di dollari: collega il sistema di trasporto del gas norvegese con la Danimarca e la Polonia tramite un gasdotto sottomarino nel Mare del Nord.

RENCO si è aggiudicata il contratto dalla Società Danese ENERGINET GAS TSO A/S relativo alla costruzione chiavi in mano dell suddetta Stazione di Compressione.

ISOLFIN nei trattamenti anticorrosivi dei parchi eolici di Fécamp e di Saint-Nazaire (Francia)

Roma, 26 marzo 2021 – ISOLFIN, azienda leader nel settore dei servizi per i principali gruppi di petrolchimica, costruzione navale ed energia, è incaricata dei trattamenti anti-corrosivi della commessa di Rosetti Marino per la costruzione dei componenti dei parchi eolici di Fécamp e di Saint-Nazaire (Francia).

I lavori saranno realizzati nel cantiere Piomboni di Ravenna e si concentreranno sulla costruzione del jacket destinato alla stazione eolica offshore di Fécamp, paese della costa nord-occidentale della Francia, il cui parco sarà composto di 71 turbine distanti tra i 13 e i 22 chilometri dal continente. Gli altri lavori consistono nella preparazione anticorrosiva per il jacket del parco eolico di Saint-Nazaire, composto da 80 turbine situate a 12 km dalla costa; quando sarà operativo nel 2022 diventerà il più grande parco eolico off-shore del mondo.

I progetti sono commissionati dal colosso energetico francese EDF Renouvelables a Chantiers de l’Atlantique che a sua volta ha selezionato l’italiana Rosetti Marino per la realizzazione dei jacket. ISOLFIN collabora da anni con Rosetti Marino con i suoi servizi di isolamento e anticorrosione

Per ISOLFIN, che opera già nel cantiere navale di Saint-Nazaire, è un altro progetto nel settore delle rinnovabili per continuare la politica di transizione energetica delle proprie attività e dei suoi servizi rivolti alla sostenibilità, includendo anche la bonifica dei siti di produzione inquinanti.

 

Per informazioni contattare l’ufficio stampa di ISOLFIN: press@isolfin.com

ISOLFIN porta l’idrogeno nei suoi cantieri insieme a H2-Industries

Roma, 10 febbraio 2021 – ISOLFIN, azienda leader nel settore dei servizi per i principali gruppi di petrolchimica, costruzione navale ed energia, annuncia un accordo di collaborazione tecnologica con H2-Industries, azienda tedesco-americana specializzata in soluzioni sostenibili di estrazione e stoccaggio dell’idrogeno.

 

L’obiettivo di ISOLFIN è trasferire l’innovativa tecnologia di H2-Industries ai suoi clienti nei cantieri dove opera in Italia e nelle sue filiali estere e costruire impianti di distribuzione e stoccaggio dell’idrogeno.

 

La tecnologia della quale H2-Industries è un leader mondiale consente di produrre idrogeno a partire da qualsiasi fonte rinnovabile di elettricità, rifiuti organici e dalla plastica non riciclabile, e di immagazzinarlo chimicamente all’interno di una soluzione simile all’olio chiamata LOHC (Liquid Organic Hydrogen Carriers) che viene poi riversata in apposite taniche adatte allo stoccaggio e al trasporto. Nel sito di utilizzo, il liquido viene convertito in energia elettrica.

 

I vantaggi di questa tecnologia sono molteplici. LOHC è una soluzione stabile e non pone rischi di sicurezza perché può essere trasportata a pressione e temperatura ambiente – contrariamente all’idrogeno puro, altamente infiammabile ed esplosivo e che deve essere sigillato in contenitori ad alta pressione o bassa temperatura (una perdita può causare un’esplosione, come accaduto alla stazione di ricarica di Sandvika in Norvegia nel 2019). Inoltre, LOHC ha un’alta resa di immagazzinamento: 1m3 di LOHC può contenere 57 kg di idrogeno. La tecnologia di H2-Industries permette anche di riutilizzare rifiuti organici e plastiche di scarto e di convertirli in idrogeno immagazzinato in LOHC e con relativa cattura della CO2 prodotta, un procedimento a zero impatto ambientale.

 

L’amministratore delegato di ISOLFIN, Marco Nori, ha commentato: “Questo accordo è di  grande importanza per le operazioni di ISOLFIN che da anni è impegnata nello sviluppo dell’idrogeno nei suoi cantieri. I nostri clienti, i nostri partner e i nostri committenti sanno che ora lavorando con ISOLFIN l’idrogeno è una soluzione disponibile da subito, una soluzione efficiente, economica e di grande sostenibilità ambientale, un fattore particolarmente sentito da ISOLFIN che lavora per la transizione energetica.”

 

Il CEO e fondatore di H2-Industries, Michael Stusch, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti perché l’accordo con ISOLFIN è una soluzione che permette alla nostra tecnologia di raggiungere immediatamente i cantieri e di essere impiegata senza ritardi. L’ambiente non può permettersi ritardi. Dobbiamo stabilire la produzione di idrogeno verde su solare ed eolico, nonché da plastica non riciclabile e qualsiasi altro rifiuto organico il prima possibile. La nostra tecnologia di stoccaggio LOHC renderà l’idrogeno trasportabile e immagazzinabile a lungo e tutto questo a costi contenuti.”

 

ISOLFIN®

ISOLFIN è una holding industriale che opera nel settore petrolchimico, energetico e navale. Fondata a Genova nel 1961, è da allora un punto di riferimento per i principali gruppi italiani e del mondo. Fornisce una gestione a 360° con servizi di progettazione ingegneristica, logistica e costruzione degli impianti nei suoi cantieri in Italia e nel mondo. Il core business è nei servizi di isolamento, rimozione amianto, sanitizzazione, gestione degli accessi, sabbiatura, pittura, trattamenti anticorrosivi, installazione meccanica e facility management.

 

H2-Industries

H2-Industries sviluppa soluzioni innovative, efficaci ed eco-compatibili di accumulo di energia LOHC. L’azienda è stata fondata nel 2010 da Michael Stusch e ha sede a New York.

I prodotti di H2-Industries consentono di produrre idrogeno con qualsiasi fonte di elettricità rinnovabile e di immagazzinarlo a pressione e temperatura ambiente in un vettore organico liquido simile all’olio (LOHC). L’idrogeno legato a LOHC può essere facilmente trasportato e rilasciato di nuovo quando necessario. La tecnologia LOHC consente per la prima volta di immagazzinare grandi quantità di elettricità in modo sicuro ed economico. Ciò consente a H2-Industries di rendere disponibile l’energia rinnovabile ovunque, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

L’obiettivo di H2-Industries è quello di industrializzare la tecnologia LOHC, stabilendo così l’idrogeno come fonte di energia sicura per il futuro.

 

Per informazioni contattare l’ufficio stampa di ISOLFIN: press@isolfin.com o tel. 347 2417300.

Marco Nori, l’intervista a Top Secret

“Siamo l’unico gruppo a livello internazionale ad avere saputo integrare, grazie a operazioni di M&A, in una piattaforma di servizi completa tutte le attività che vanno dalla progettazione alla costruzione completa di un apparato di produzione energetica e alla sua manutenzione futura”

“Voi lavorate in 14 paesi del mondo.”

“Siamo in Asia, siamo in Africa, ovviamente in Europa. In questi 20 anni abbiamo inseguito l’energia nel mondo.

Lavoriamo per grandi società internazionali, che hanno richiesto le nostre competenze nel mondo. E, una volta arrivati, ci siamo trovati così bene che siamo diventati locali in paesi stranieri – siamo Glocal.”

Ecco il video dell’intervista completa di Marco Nori, CEO di ISOLFIN, alla trasmissione Top Secret ( business24tv.it) ieri sera. Si parla di internazionalizzazione, di integrazione dei servizi in una piattaforma a 360°, si parla di #idrogeno e di molto altro.